Opzione per i marchi nel periodo di “grandfathering


Chiarimenti sull’esercizio dell’opzione per i marchi nel periodo di “grandfathering” (Agenzia delle Entrate – Principio di diritto 22 marzo 2019, n. 11).

Con riferimento alle modalità di fruizione dell’agevolazione in caso di presentazione di ruling obbligatorio l’opzione produce efficacia – e, quindi, il quinquennio inizia a decorrere – a partire dall’anno di presentazione dell’istanza di ruling.
Nel caso prospettato, dunque, la presentazione dell’istanza di ruling determina l’efficacia dell’opzione e fa decorrere l’intero quinquennio dall’anno 2018 per tutti i beni agevolabili, ovvero software protetto da copyright, brevetti industriali disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili.
Diversamente, per quanto concerne i marchi, si ritiene che la finestra temporale consenta al contribuente, che intende accedere alla procedura di patent box nell’anno 2018 a seguito di presentazione dell’opzione nell’anno 2015, di beneficiare del regime agevolativo entro il termine ultimo del 30 giugno 2021.